Image

Parco Zoologico di Villa Pallavicino

A Stresa potrete visitare il Parco Zoologico di Villa Pallavicino: tra fiori, piante secolari e animali di ogni razza, grandi e piccoli visitatori potranno scoprire uno dei parchi più apprezzati del Lago Maggiore.

Villa Pallavicino fu costruita nella seconda metà dell’Ottocento secondo i canoni artistici e paesaggistici del tempo; nell’intento di preservare la spontaneità dell’ambiente naturale, la villa fu circondata da un grande giardino all’inglese, esteso per oltre 15 ettari, dove tutt’oggi si alternano prati, arbusti e zone ricche di grandi alberi. Gli odierni proprietari, i marchesi Pallavicino, acquistarono la proprietà nel 1862 arricchendola di serre e viali che oggi si estendono per sette chilometri. I fiori con i loro sgargianti colori sono l’elemento più appariscente del paesaggio, ma la vera meraviglia sono gli alberi: i secolari castani e lyriodendri (forse tra i più antichi in Italia), i faggi rossi, gli aceri, i larici, i maestosi ginko biloba, le altissime sequoie, i platani e le profumatissime magnolie. Vera e propria attrazione è il grandioso cedro del Libano posto nell’anfiteatro naturale di fronte alla villa. Agli amanti dei fiori è dedicata la zona più pianeggiante e soleggiata del parco, il viale delle serre: una vera festa di colori e profumi.

La grande serra ospita piante esotiche e ornamentali, mentre le aiuole sono un’esplosione di rose, azalee, rododendri, narcisi, magnolie e glicini. Tra i fiori emergono gli specchi d’acqua delle fontane e dei laghetti nelle cui acque nuota regale il cigno nero. Nei dintorni si possono ammirare fenicotteri, cicogne e anatroccoli in semilibertà. Il parco di Villa Pallavicino non è un vero e proprio zoo poichè la presenza degli animali è quasi naturale: essi si aggirano tra i boschi e corrono nei prati: i visitatori possono avvicinare i lama, le caprette tibetane e i daini. Nei pressi della romantica cascina Filippina regali pavoni, liberi nei prati, si lasciano ammirare con le loro magnifiche code. Non mancano animali insoliti per queste latitudini quali il canguro, la lontra, la zebra, l’alpaka e, tra i volatili, il calao e i pappagalli. Dedicata ai bambini vi è un’area adibita a parco giochi con scivoli e altalene.
 
 

Contatti

Via Sempione Sud, 61
28838 Stresa (VB)
Tel.: 0039 0323 31533